Skip to content

Acquastep, hydrobike e acquapilates

Pubblicato il 13 Ottobre 2011
 

hydrobike

Chi lo dice che lo step, la bicicletta e le sedute di pilates si possono fare solo sulla terraferma? MB Sport trasferisce in acqua alcune attività da provare al volo. Con 45 minuti di acquastep i benefici dell’allenamento tradizionale dello step aumentano perché si riduce l’intervento della forza di gravità, andando sempre a rappresentare un esercizio completo che coinvolge i muscoli di tutto il corpo.

L’hydrobike

consiste sempre nel pedalare su una bicicletta, ancorata però al fondo della piscina, ma niente paura! L’immersione del corpo non avviene totalmente, infatti il manubrio dell’hydrobike è mantenuto a pelo dell’acqua mentre la sella regolabile, lascia fuori dall’acqua testa e spalle. Per la dolcezza del movimento è consigliato sia per la preparazione atletica sia per la riabilitazione e tra gli obiettivi centrati c’è la riduzione del tessuto adiposo di glutei e cosce, la tonificazione delle grandi fasce muscolari e l’allenamento aerobico.

L’acquapilates unisce infine i benefici di questa forma di allenamento, nata intorno al 1920 da Joseph Pilates, al vantaggio principale dell’acqua, ovvero la parziale assenza di gravità. Questa variante del pilates è consigliata per chi ha problemi osteo-articolari come anziani, obesi e persone reduci da infortunio, stimola maggiormente la microcircolazione della cute, dona sollievo alla schiena e avendo una viscosità maggiore rispetto all’aria, la resistenza offerta è maggiore.